Che Bella invenzione il piano a cottura a induzione!

By | 11 maggio 2016

nuovo piano cottura appartamento condiviso studenti e giovani lavoratori MonzaOggi ho deciso di parlarti in modo più approfondito del Piano Cottura a Induzione che, per la prima volta abbiamo inserito nella cucina del nostro nuovo appartamento in condivisione per studenti e giovani lavoratori di via Arosio 3 a Monza.

Ma non sono qui per vendere i piani a induzione, né tantomeno voglio annoiarti con incomprensibili  tabelle percentuali di risparmio energetico, di potenza assorbita, di risparmio rispetto al gas e alle piastre elettriche, eccetera, eccetera.

Quello che mi interessa dirti sono i motivi per cui noi di STANZAMONZA abbiamo deciso di utilizzare per la prima volta la Cottura a Induzione al posto di quella con il Gas.

E già che ci siamo darti una manciata di nozioni semplici da ricordare e facili da applicare quando ti metti a cucinare.

L’idea è nata da una recente vacanza che ho fatto in Spagna, per la precisione a Valencia.

Come faccio sempre anche questa volta ho soggiornato per una settimana in un appartamentino in centro a Valencia, in Plaza de la Virgen, proprio dietro la sua bellissima Cattedrale.

L’appartamento era molto carino e arredato con gusto, niente di lussuoso, ma moderno e funzionale, proprio come piace a me e in cucina ho trovato il Piano Cottura a Induzione.

Devo ammetterlo…è stata  una vera scoperta:  comodissimo, veloce nella cottura dei cibi, facile da pulire, potevo decidere la temperatura che volevo nei fritti e tanti altri piccoli, ma importanti, vantaggi che alla fine della vacanza, mi hanno fatto guadagnare del prezioso tempo da dedicare alla visita della città.

Da qui l’idea di inserirlo nella cucina dell’appartamento di via Arosio 3/A che avremmo  iniziato a sistemare al mio ritorno dalla Spagna. E’ tutto qui , senza tanti giri di parole o motivazioni strane:

La decisione di adottare il Piano Cottura a Induzione nel nostro nuovo appartamentento in condivisione per studenti e giovani lavoratori a Monza è derivata semplicemente dalla sua comodità e praticità d’uso provata direttamente sulla “mia pelle”. STOP.

E adesso un po’ di semplici nozioni tecniche e di  indiscussi vantaggi rispetto alla cottura a gas.

Inizio subito  precisando che la cottura a induzione non agisce sul cibo che state cuocendo, così come invece succede con il microonde.

Agisce invece solo sulla pentola scaldandola velocemente e quindi la cottura del cibo avviene esattamente come utilizzando il gas o la piastra elettrica, ma con molti vantaggi.

I vantaggi per la sicurezza:

  • l’assenza di fiamma elimina tutti i rischi di incendio e scottature;
  • sono eliminati tutti i rischi legati alle perdite di gas (scoppio, asfissia ,ecc);
  • soltanto le pentole si scaldano, mentre il piano rimane freddo;  vengono così eliminati i rischi di ustioni .Se non ci credete mettete del ghiaccio in fianco alla pentola che bolle  e vedrete che non si scioglie.
  •  le zone di cottura “riconoscono” la pentola con il fondo magnetico e si disattivano automaticamente non appena  la pentola viene tolta dal piano. Nessun rischio di dimenticarsi il fornello acceso insomma.
  • le pentole sono molto ferme e stabili, perché poggiano su un piano liscio; si eliminano  così  i rischi di ribaltamento;

I Vantaggi per il risparmio di tempo:

  • riduzione dei tempi di cottura a un quarto rispetto a quelli necessari con il gas; ad esempio:
    • per bollire 2 litri d’acqua ci vogliono circa 4 minuti contro i 9 minuti della cottura a  gas
    • per cuocere il sugo bastano 25 minuti (a livello medio 4/5) contro le due ore con il gas
  • i cibi o liquidi che, accidentalmente, dovessero debordare  dalle pentole e cadere sul piano non si carbonizzano o incrostano (sai che fatica a toglierli poi…);
  • facilità estrema nella pulizia del piano; bastano un panno umido e un raschietto per il vetro;
  • niente più ugelli che si otturano come invece succede con il gas (che poi vanno scrostati, sai che sbattimento!)
  • estrema comodità d’uso del timer, esempio : devi farti “uno spago”, butti la pasta, imposti il tempo di cottura che vuoi( se più o meno al dente) e poi te ne vai a fare altre cose senza curarti dell’orologio, perché tanto si spegne da solo; comodo no?

I Vantaggi per cucinare meglio:

  • la cottura è uniforme in tutta la pentola o tegame, perché il calore prodotto dalle bobine che stanno sotto il piano rilasciano un campo magnetico che si trasferisce direttamente al fondo ferroso della pentola, riscaldandola uniformemente (scusami, ma un minimo di spiegazione tecnica non può mancare…);
  • la  possibilità di regolare esattamente la gradazione del calore prodotto e di mantenerla costante  per il tempo desiderato  permette una perfetta cottura dei cibi e dei fritti perfetti (patatine, fritture di pesce o verdure asciutte e croccanti);
  • tempi di risposta immediati alle variazioni di calore impostate;

OK…questi sono i vantaggi, ma possibile che il Piano Cottura a Induzione non abbia anche degli svantaggi?

Certo che ha degli svantaggi! Altrimenti sarebbe troppo bello e ce l’avrebbero tutti ti pare?

Ecco gli svantaggi:

  • i 3 kw  normali di potenza per la fornitura di energia elettrica sono insufficienti, e quindi occorre richiedere al tuo gestore dell’energia una maggiore potenza; possono andare bene i 4,5 kw o i 6 kw, ciò comporta naturalmente un aumento di costi fissi in bolletta e un costo una tantum per il cambio di potenza;
  • il Piano di Cottura a Induzione costa generalmente il doppio di un piano cottura a gas;
  • durante un black-out, chiaramente, non funziona, ma in questo caso generalmente si deve pensare ad altro che a cucinare oppure, uscite…………. e ve ne andate al ristorante;
  • le pentole “normali” non vanno bene! Se usate, il piano non si accende nemmeno. Occorrono pentole speciali con il fondo piatto e in materiale ferromagnetico (sul fondo ci deve essere il simbolo del solenoide che vedi qui sotto) e costano di più delle altre normali pentole;

piano cottura induzione

Bene, questi sono gli svantaggi che mi sono venuti in mente. Avrai notato che sono tutti svantaggi di tipo economico, cioè che vanno ad alleggerire  il portafoglio!

C’è solo un piccolo particolare: il portafoglio alleggerito non è il tuo, ma il nostro, e quindi il consiglio che ti do è quello di usare il tuo piano cottura a induzione senza problemi e patemi d’animo, perché tanto la bolletta la paga STANZAMONZA  e quindi goditi tutti i vantaggi che offre  questo nuovo metodo di cottura e lascia a noi gli svantaggi.

L’unica cosa che non ti posso pagare è il conto del ristorante se decidi di uscire a cena in caso di black-out.

INTESI? OK? NON RIMBORSIAMO IL CONTO, E’ CHIARO IL CONCETTO?

(Però invitatemi che magari l’ammazzacaffè ve lo offro volentieri!)

Auguriamo agli inquilini di Via Arosio 3/A  di imparare presto ad  usare il piano cottura a induzione e di riuscire a preparare piatti gustosi e succulenti da gustare in compagnia; naturalmente saranno graditi tutti i feetback che vorranno inviarci.

Se anche tu vuoi entrare a far parte del gruppo dei fortunati inquilini di Stanza Monza e goderti tutti i vantaggi collegati a un nostro appartamento condiviso per studenti e giovani lavoratori, non devi fare altro che prenotarti per una delle prossime stanze singole che saranno disponibili, e di cui verrai subito informato.

Per farlo basta inviarci una mail oppure scrivere un commento qui sotto.

E’ giunto il tempo dei saluti, alla prossima.

Diego

PS Non te l’ho detto? L’appartamento di via Arosio è già stato tutto affittato e le stanze sono tutte occupate dai nuovi inquilini. Come al solito in una settimana abbiamo affittato tutto.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *